ONDATA di GELO in arrivo: possibili NEVICATE

Un’intensa massa d’aria fredda, proveniente da latitudini artiche, sta in queste ore affluendo sulle regioni di Nord-Est. Questa, tuttavia, è pronta ad interessare nelle prossime ore anche il Centro-Sud adriatico.

Temperature a 850 hPa (1500m) previste da GFS per le 19:00 di Domenica 14 Febbraio 2021. Fonte: meteociel.fr.

Molte saranno le precipitazioni sui versanti appenninici esposti, ma cosa potrebbe accadere sulla Puglia? Il tutto avverrà in 2 step.

Primo passaggio: la pioggia

Tra la notte di Venerdì 12 e la mattina di Sabato 13 Febbraio un’area di bassa pressione tenderà dunque ad insistere sul Mar Tirreno, richiamando sulla nostra provincia aria più “stemperata” dai quadranti sud-occidentali.
In questa fase, perciò, la neve potrebbe cominciare ad interessare i settori più elevati dei nostri rilievi, con possibili primissimi accumuli solo sull’Alta Murgia; più in basso, invece, le precipitazioni risulterebbero prevalentemente piovose.

Secondo passaggio: la neve

Allontanatasi ormai verso levante, la depressione atmosferica favorirà così a seguire un maggiore e più importante afflusso di aria fredda dai quadranti nord-orientali.
Sarà quindi ora che anche si entrerà nel vivo dell’ondata di gelo artico.

Nell’arco temporale che va dal (tardo) pomeriggio-sera di Sabato 13 al primo mattino di Lunedì 15, le temperature alla quota di circa 1500m oscilleranno da un massimo di -5°C ad un minimo di -10°C. Le temperature al suolo su Acquaviva scenderanno perciò sottozero specie durante Domenica 14 Febbraio in cui inoltre, qualora la copertura nuvolosa fosse sempre dominante, potremmo parlare di giornata di ghiaccio (massime inferiori a 0°C).

Si attiverà dunque un’instabilità di tipo marittimo (ASES), con l’Adriatico che permetterà la formazione di alcune bande nuvolose che daranno luogo a precipitazioni a carattere sparso e intermittente sul nostro territorio. Qualora ci si trovasse al di sotto di questi canali nuvolosi la neve cadrebbe così a quote pianeggianti, con cumulati specialmente dai 250-300m.

Possibili accumuli?

Parlare di accumuli nevosi risulta purtroppo molto difficile e delicato, in quanto come detto per le nostre quote la partita si giocherebbe nel secondo tempo del peggioramento, quando gli impulsi perturbati saranno più irregolari.
Assumendo tuttavia come punto di riferimento il modello inglese ECMWF, il più prestigioso per l’Italia, lo spessore stimato del manto nevoso in cm alle 12:00 di Lunedì 15 potrebbe essere quello mostrato nella cartina sottostante.

Altezza manto nevoso alle 12:00 di Lunedì 15 Febbraio 2021 secondo ECMWF 00Z del 12/02/21. Fonte: meteologix.com.

Ad Acquaviva, quindi, si spazierebbe da 5cm (visione media) a 10cm (visione più ottimistica).

Scritto da: Giacomo Tricarico - Stazione Meteorologica e Webcam in tempo reale su www.meteoacquaviva.it